PAVIMENTI INDUSTRIALI

 

 

Lo strato di usura rappresenta la parte superficiale della pavimentazione industriale perché a diretto contatto con il traffico e agenti atmosferici e quindi, una parte cosi intesa, deve essere dotata di un’elevata resistenza all’abrasione. La realizzazione dello strato d’usura avviene attraverso l’applicazione di corazzanti superficiali, che prevede due metodi di posa: lo spolvero e la pastina.

Generalmente viene impiegato il metodo a “spolvero di quarzo”, in quanto risulta resistente, economico e si realizza in modo abbastanza veloce. Lo spolvero viene passato sul calcestruzzo fresco in fase di iniziale indurimento con sistema manuale o meccanizzato. Successivamente viene lisciato con vibro finitrice ad elica fino ad ottenere una superficie omogenea e costante. L’esecuzione dei giunti di dilatazione viene eseguita a poche ore dalla finitura del pavimento con taglia giunti meccanica e sigillati con guaina in pvc. I corazzanti superficiali sono disponibili in grigio, rosso verde, tabacco, giallo ocra ed altri ancora.